L’ALLARME DELL’IMMIGRATA MAROCCHINA: “NIGERIANI DELINQUENTI? ON LINE IL DATABASE DELLA POLIZIA”

“Guardano il Re Leone e pensano di sapere com’è l’Africa nera. Guardano Aladino e pensano di sapere com’è fatto il mondo arabo. Questi sono i radicali chic”. Sul suo profilo Facebook è tranchant Kawtar Barghout, la giovane marocchina naturalizzata italiana, che se la prende coi buonisti nostrani.

E che, evidentemente colpita dall’efferato delitto della giovane Pamela Mastropietro, prima posta una serie di “wanted” in stile Far West di alcuni dei più pericolosi criminali nigeriani a spasso per il mondo, poi gira un video accompagnato dal seguente post: “4 specialisti della vendita di parti umane per amuleti magici sono stati trovati dalla polizia di Lagos con una testa che volevano vendere a 8000N (valuta locale). Hanno confessato l’omicidio e l’intenzione di vendere gli altri pezzi in base ad uno specifico tariffario”.

Questo, nelle ore in cui gli inquirenti fanno sapere di avere chiuso l’inchiesta sull’omicidio di Macerata, arrestando tre nigeriani, che non sono però accusati della morte della giovane Pamela, ma di vilipendio di cadavere. Una sentenza che lascia l’amaro in bocca: chi ha ucciso dunque la giovane?

Fonte: qui

Il post

Il video

Fact checking