GENOME EDITING: SCOPERTA UNA “ARMA DI PRECISIONE” ASSOLUTA CONTRO IL DNA MALATO ED IL CANCRO….

Svolta per la ricerca sull’editing genomico. Al Cibio Università di Trento è stato messo a punto un metodo capace di rendere il genome editing estremamente preciso, capace cioè di “uccidere” solo il Dna malato.

La scoperta è potenzialmente utilizzabile per la correzione delle alterazioni presenti ad esempio in malattie genetiche e tumori. Lo studio è stato pubblicato su Nature Biotechnology.

Si tratta di “un enzima di affidabilità assoluta, che effettua il cambiamento soltanto nel punto stabilito”, spiega Anna Cereseto, professoressa del Cibio-Center for integrative biology e autrice dell’articolo che descrive lo studio su Nature Biotechnology.

Gli ambiti di applicazione del “correttore perfetto” evoCas9 non si limitano alle malattie genetiche e ai tumori, ma si estendono agli altri settori non medici in cui il genome editing è ormai essenziale: il miglioramento delle piante di interesse alimentare e degli animali da allevamento.

Fonte: qui

Fact checking